MENUMENU
  • Home
  • Wiki
  • Wh Fantasy
  • MyGrv
  • Login

Un evento di gioco e scrittura creativa di WHLive

 

Presentazione Fuori Gioco

In attesa di tornare a praticare le nostre attività di Gioco di Ruolo dal Vivo all’aria aperta, il  Gruppo Ambientazione e il Direttivo hanno pensato di mettere in piedi un’attività che possa non solo intrattenere i soci durante questa lunga attesa ma anche far conoscere a tutti i frequentatori dei nostri canali social, il nostro punto di vista sul Vecchio Mondo e la sua storia.

“38 Settimane dopo” è un evento di gioco e scrittura creative che prevede la partecipazione di chiunque voglia aggiungere un piccolo tassello alla storia della nostra ambientazione. Partendo da un momento cruciale, avvenuto 38 settimane prima del momento in cui inizia il gioco e che verrà spiegato in breve nella nostra ambientazione, i partecipanti verranno invitati a creare un diario, come se fosse scritto dal loro personaggio. I partecipanti verranno inviati ad aggiungere una pagina al loro diario ogni volta che pubblicheremo un nuovo spunto (indicativamente circa uno spunto ogni dieci giorni).

Con la stessa frequenza della pubblicazione degli spunti, il Gruppo Ambientazione pubblicherà una pagina scelta a rotazione tra quelle che i partecipanti avranno prodotto fino a quel momento.

L’evento andrà avanti in forma online fino a che non potremo tornare a prevedere un LARP vero e proprio, e culminerà in una o due giornate DAL VIVO che faranno da finale della vicenda, ovviamente da svolgersi come primo evento della nuova stagione.

Invitiamo tutti gli interessati a partecipare. Ricordiamo che questa attività è aperta non solo a chi ha già un personaggio attivo nella campagna fantasy di Warhammer Live ma anche a chiunque abbia voglia di confrontarsi con questa piccola sfida di scrittura creativa.

 

Regolamento

 

  • Compila il Google Form al link seguente: https://forms.gle/fXTGMNVbe3EFapU39
  • Il Gruppo Ambientazione ti invierà un link a un documento di GDrive a te dedicato, che rappresenterà il Diario del tuo Personaggio
  • All’incirca ogni dieci giorni, pubblicheremo sulla pagina facebook di Whlive e sugli altri canali social un nuovo spunto di narrazione su cui potrai scrivere una pagina del tuo Diario (gli spunti saranno numerati)
  • Tra l’uscita di uno spunto e l’altro, avrai modo di aggiungere una nuova pagina al tuo Diario
  • Tra l’uscita di uno spunto e l’altro pubblicheremo, a rotazione, una pagina scelta da uno dei diari dei partecipanti; fai dunque molta attenzione a quello che scrivi perchè potrebbe essere reso pubblico
  • Possono partecipare tutti coloro che hanno voglia di seguire le regole, anche se non hanno Personaggi attualmente attivi nella campagna fantasy di Warhammer Live
  • Le uniche limitazioni che i partecipanti hanno sono quelle di mantenere una coerenza narrativa con l’Introduzione fornita dal Gruppo Ambientazione e dall’ambientazione del Vecchio Mondo di Warhammer Fantasy
  • NON usare alcun Personaggio Giocante o Non Giocante diverso dal tuo, e non narrare niente che non avvenga all’interno dei confini di Ubersreik a meno che lo spunto fornito dal Gruppo Ambientazione non dica diversamente.
  • Questo è un gioco di narrazione personale, sconsigliamo dunque di realizzare narrazioni uguali per Personaggi che appartengono allo stesso gruppo.
  • Se vuoi citare un altro Personaggio Giocante nel tuo diario, mettiti d’accordo con lui in modo che le vostre narrazioni siano coerenti, tuttavia sconsigliamo fortemente di riportare le interazioni in forma di dialogo o di coinvolgere più di uno o due altri Personaggi nelle proprie narrazioni.
  • “38 Settimane Dopo” vuole esplorare le emozioni e i turbamenti dei Personaggi, quindi i pensieri dei vostri personaggi sono più importanti delle vostre azioni. Non si tratta di un down time e pertanto è totalmente inutile scrivere le narrazioni con l’obiettivo di ottenere un qualche tipo di vantaggio di gioco in cambio.

 

Capitolo I: L’Assedio di Ubersreik

Di seguito troverete la descrizione dettagliata di Ubersreik, un borgo fortificato che alcuni di voi già conoscono e che si trova a ridosso dei Monti Grigi.

Troverete anche la nostra piccola sorpresa, un narratore “virtuale” che vi racconterà cosa è accaduto in queste 38 settimane passate oltre le mura, in attesa.

Trailer: https://youtu.be/OuifVfD660M

Pagina Wiki dedicata a Ubersreik: https://www.whlive.it/wiki/index.php?title=Ubersreik

Ricordiamo che la partecipazione a “38 Settimane dopo”, per lo meno per quanto riguarda la sua parte giocata on-line è totalmente gratuita ed aperta a tutti coloro che vogliano esplorare con noi il Vecchio Mondo anche se non hanno mai partecipato ai nostri eventi LARP.

Se volete sostenerci, dato che l’epidemia sta assottigliando le risorse associative, vi lasciamo comunque un link alla nostra moneybox dove potete liberamente donare quanto ritenere utile alla prosecuzione delle nostre attività: https://www.paypal.com/pools/c/8uuiCcYLAW

Facebook: https://www.facebook.com/WarhammerLive

Instragram: https://www.instagram.com/warhammerlive/?hl=it

 

Intro IC

Quel giorno di Araggio del 2620 faceva freddo nelle campagne di Übersreik e i contadini fin dalle brume dell’alba si affrettavano a spaccare il ghiaccio e la dura terra per raccogliere i frutti della semina invernale, i balivi dell’Altgravio girellavano per le strade con la truppaglia a riscuotere tasse più o meno dovute, come sempre, e niente lasciava presagire cosa sarebbe successo di lì a poco.

Nessuno sa di preciso come accadde: c’è chi testimoniò di aver avvertito un lieve terremoto dalle parti di Stimmigen, un disertore della guardia di Stromdorf giurò sul patibolo che nella piazza del mercato si aprirono voragini mefitiche come cloache, dei mercanti provenienti da  Auerswald invece asserirono di aver visto le acque del fiume Teufel vorticare e ribollire macchiate da un malsano colore verde, ma alla fine poco importa adesso.

Tutto il Reikland meridionale venne piagato da un virulento morbo noto tra i cerusici e gli speziali come Vaiolo Verde, e al contempo orde di rachitici uomini bestia si riversarono dalle grotte dei Monti Grigi contro ogni insediamento. 

Tutti i piccoli villaggi poco difesi caddero senza sforzo, distrutti dalle orde o consumati lentamente dal morbo.

Le cittadine resistettero più a lungo, ma le malebestie scavarono tunnel sotto fortificazioni e fortezze, assaltandole vilmente con il favore delle due lune, mentre niente si sa di cosa avvenne ai Karak nanici, rimasti isolati sulle alte montagne.

Solo Ubersraik e pochi altri luoghi ancora oggi, in questo secco Frigidaio resistono, accogliendo profughi da tutto il Reikland meridionale. 

Solo l’avidità dei von Bartheneim permise ai rifugiati e alle truppe di trovare i depositi colmi delle granaglie delle decime, e solo grazie al loro malgoverno le fogne cittadine rimasero crollate e interrate dai lunghi anni senza manutenzione, fornendo una insperata protezione contro i “raspatori”. I cadaveri degli assalitori si contano a centinaia e vengono ammucchiati in fretta e furia da improvvisati monatti, che giurano di aver a che fare con ratti grandi come bambini troppo cresciuti.

Per un motivo o per l’altro, non sei ancora morto. Ti affanni a sopravvivere, un giorno dopo l’altro, affrontando la fame, il freddo, la malattia e le orde sconosciute, mentre nuvole verdognole si alzano da ogni spaccatura del terreno e la morte sembra respirarti accanto.

Resistete, temendo ogni rumore ed ogni malessere, sperando in aiuti e liete novelle che tardano ad arrivare.  Il calendario segna ormai 38 settimane dall’inizio dell’assedio.