Elfi

Da WHLive wiki.

Gli Elfi sono un popolo aggraziato e agile riconoscibile dalle orecchie a punta e dai lineamenti affilati. Hanno alle spalle una gloriosa ma tragica storia e spesso sono rinomati nel mondo per la loro bravura sia nell'arco che nelle arti arcane. Gli Elfi hanno un'innata facoltà di comprensione del mondo, in particolare sentono il richiamo della foresta e del mare. Pertanto disprezzano coloro che distruggono la purezza della natura, siano gli orgogliosi Umani, gli avidi Nani, o i malvagi Orchi. Sebbene possano sembrare distaccati, essi hanno sacrificato molto di loro stessi per il bene del mondo più di quando le altre razze possano anche solo immaginare.


Background

Alla fine della Guerra della Vendetta, conosciuta dagli Elfi come Guerra delle Barbe, molti degli Alti Elfi abbandonarono il Vecchio Mondo attraverso il mare, per fare ritorno ad Ulthuan, la loro isola madrepatria, ad affrontare la minaccia degli Elfi Oscuri. Non tutti però affrontarono il mare: alcuni si integrarono con le emergenti nazioni degli umani istaurando relazioni commerciali e di fatto diventandone cittadini a tutti gli effetti, altri reclamarono la propria indipendenza dal Re Fenice e si ritirarono nei boschi vivendo a stretto contatto con la natura, eleggendo intere selve e radure a proprie dimore. Nota è la foresta di Athel Loren, indiscusso e invalicabile regno degli Elfi Silvani sul confine est del territorio di Bretonnia. Ma anche la foresta di Laurelorn, a nordovest dalla grande città di Middenheim. Sebbene tale selva si trovi all'interno dei confini dell'Impero, gli Elfi Silvani che la abitano non riconoscono assolutamente l'autorità dell'Imperatore e non si considerano affatto cittadini imperiali. Essi si limitano a ignorare gli Umani e a celare i propri villaggi nella profondità della foresta con incantamenti e magie. Non stupisce che gli uomini dell'Impero guardino con diffidenza quei boschi e preferiscano stare alla larga da chiunque la abiti, Elfi o Uomini Bestia che siano. Diversamente dagli Elfi Silvani, che vivono isolati e hanno creato una sorta di tetra leggenda attorno alla loro figura, gli Alti Elfi sono una vista comune nelle grandi città come Altdorf, Nuln e Marienburg. Qui ambascerie e mercanti rappresentano gli interessi della distante Ulthuan. Ad Altdorf si possono incontrare rappresentanti del Re Fenice e dei Maghi della Torre di Hoeth che vigilano su quei Collegi di Magia Imperiale che hanno contribuito a fondare, mentre a Marienburg si trova l'unico enclave di Alti Elfi rimasto nel Vecchio del Mondo con cui gli Elfi di Mare hanno tessuto vivaci rapporti commerciali. Questo diverso atteggiamento degli Alti Elfi e dei loro cugini Silvani, di porsi nei confronti degli Umani, ha fatto si che nelle zone rurali la vista di un elfo sia fonte di timore e superstizione, mentre nelle grandi città o comunque in luoghi culturalmente avanzati sono una vista comune, trattati al più come persone degne di riguardo.


Consigli di Role play

Elfi

Figure compassate e dal portamento fiero, gli Elfi tendono a ponderare ogni situazione invece di agire impulsivamente. Questo, insieme alla loro concezione del tempo, contribuisce a dipingerli come esseri immobili e disinteressati. In realtà loro più di chiunque altro portano sulle spalle il peso della propria storia, tanto gloriosa quanto piena di tragici eventi, rendendoli per l'appunto distaccati e spesso altezzosi nei confronti degli altri popoli. Controllati in tutto, gli Elfi non trascurano la modulazione della voce e la componente somatica nel parlare. Utilizzano sempre il registro linguistico più alto possibile accompagnando il discorso con una solenne ed elegante gestualità. Agli occhi di popoli più concreti, come i Nani, questo comportamento potrebbe farli passare per ridicoli se non fosse per la certezza che la loro retorica riflette le profondissime conoscenza che hanno del creato. Il loro timbro di voce si riconosce subito dalla spontanea e naturale musicalità e dal tono acuto. Parlando con un Elfo ci si può aspettare di accorgersi che stia cantando senza aver riconosciuto il momento in cui ha cessato di parlare per iniziare a cantare. Gli Elfi Silvani spesso si sforzano volutamente di apparire alieni e indifferenti, alimentando costantemente l'alone di mistero che essi sfruttano per essere lasciati in pace dalle altre razze. Inoltre, tutti gli Asrai sono talmente vicini alla natura, al ciclo della vita e della morte e alla visione “in grande” del creato, da risultare quasi spietati agli occhi di un umano. La maggior parte degli Alti Elfi invece, sebbene non faccia nessuno sforzo per nascondere il fatto che considera l'umano medio un bambino scavezzacollo e il nano medio uno storpio privo di senso estetico, si sforza di sopportare tali comportamenti e cercare dove possibile di esaltare la parte migliore di tali popoli e dimostra un certo attaccamento verso chi reputa essere il proprio erede ancora immaturo.

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti