Athel Loren

Da WHLive wiki.
Mappa di Athel Loren.

La Foresta di Loren o Athel Loren come è comunemente conosciuta è tecnicamente una parte del regno di Bretonnia anche se è la patria degli Elfi Silvani, stabilititi in questi boschi millenni fa, quando la maggior parte degli Elfi tornò a Ulthuan a seguito della Scissione. A nord e a nord est la foresta è delimitata dalle Montagne Grigie, a sud e a sud est dalle "Vaults". La porzione sud orientale della foresta è un luogo oscuro e pericoloso conosciuto come il Bosco Selvaggio.

E' governata da due potenti Elfi, Ariel e Orion personificazioni delle divinità degli aspetti della natura. Si dice che essi rappresentino e personifichino la conoscenza æthyrica della foresta. Ariel è la rappresentazione della natura pacifica che si rinnova mentre Orion rappresenta il lato della natura furioso e imprevedibile.

Athel Loren è la più antica foresta del Vecchio Mondo. E' un luogo arcano ma oscuro e infestato da spiriti maligni che vagano attraverso il fitto e contorto sottobosco e da forme guizzanti che svolazzano tra gli alberi sempre ai margini della vista. La foresta stessa è come un'unica coscienza ed è consapevole di tutto ciò che avviene all'interno dei suoi confini. E' perfettamente disposta a schiacciare qualsiasi cosa varchi suoi confini, sia essa armata di intenzioni malvagie o meno.

La foresta sembra essere auto-cosciente: infatti all'alba dei tempi gli alberi, nonostante non avrebbero dovuto, cominciarono a pensare e a provare sentimenti come rabbia e odio verso le razze mortali che brulicavano nel mondo abbattendo la loro specie. Se siano stati gli Antichi stessi ad aver svegliato questi sentimenti negli Alberi o tale prodigio sia opera del Caos nessuno è in grado di dirlo.

Athel Loren sfida le leggi della natura in quanto entro i suoi confini il tempo non scorre normalmente. Alcuni possono perdersi nella foresta per decenni e riemergerne per scoprire di aver passato solamente pochi minuti da quando si erano allontanati. Allo stesso modo è accaduto che alcuni siano entrati nella foresta per poche ore soltanto e quando sono usciti hanno trovato un mondo irriconoscibile, cambiato solamente come possono averlo cambiato secoli interi. Quindi gli Elfi Silvani stessi sono costretti a non misurare il tempo nel modo con cui lo fanno le altre creature mortali; per loro esistono infatti solamente tre tempi: il tempo antecedente ad Ariel e Orion - il passato - il regno di Ariel - il presente - e la morte della Foresta - il futuro.

Quando gli Elfi Silvani escono per difendere i confini del loro regno boscoso, gli spiriti della foresta - driadi, uomini albero etc - li seguono combattendo al loro fianco.

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti